mercoledì 9 settembre 2009

RICORDI DI UN'ESTATE #1

Partecipazione a ben 5 matrimoni !cin-que!

Signore e signori, se dovete animare le nozze di amici o parenti, chiamatemi! So tutto! Vi basti sapere che negli ultimi 2 anni si sono sposate ben 11 coppie di amici: 6 l'anno scorso, 5 quest'anno... in pratica rimaniamo solo io e Peter.

Seguite i miei consigli e non potrete sbagliare (ma -vi avviso- rischiate un esaurimento).


Secondo la nostra tradizione (siamo tutti una grande e allegra combriccola di 30 persone) la "macchina organizza matrimoni" si attiva con largo anticipo, più o meno alla consegna delle partecipazioni -che avviene in comunità: si invitano tutti gli amici per un rifnfresco e si distribuisce la famosa busta-, due mesi prima della data x come minimo..

E' importante e tassativo comunicare SOLO ed ESCLUSIVAMENTE attraverso le mail, rispondendo di volta in volta a tutti i destinatari, per intasare così le caselle di posta.

Il giorno dopo la consegna inviti, praticamente, si inizia il giro di mail per organizzare le serate preparatorie, che si svolgeranno a turno in casa di amici già sposati, i quali mettono a disposizione salotto e viveri a volontà.

1. Il primo passo è raccogliere i soldi per il regalo di nozze: se i futuri sposi hanno optato per una lista/viaggio risolvono molti problemi.

2. Il secondo e spinoso argomento da trattare è la FASE PRE-NOZZE (addi al celibato/nubilato).
Di solito si trattava di cena+regalo (tassativo il completo intimo sexy per le ragazze). Ultimamente gli uomini hanno organizzato week end a Ibiza, in montagna o a Gardaland, mentre le donne, happy hour o serate bowling (sempre più tristi). Ma la regola è: accontentate gli sposi.

3. GIORNO X: questa è la fase più complessa. Per prima cosa bisogna decidere i cartelli stradali da appendere lungo la via dalla chiesa al ristorante (la sera prima): i nostri sono sempre personalizzati e sempre più odiosi -vanno stampati, imbustati e legati ai pali uno ad uno-.

Una volta usciti dalla chiesa, poi, bisogna stupire gli sposi con sorprese o scherzi: un mega cuore di carta velina rossa da attraversare rompendolo, una bottiglia di champagne o birra per dare il via ai brindisi, coppie di tortorelle beneauguranti da librare in aria, bolle di sapone da soffiare, coriandoli, palloncini, striscioni,...

Una volta raggiunta la location del pranzo, per spezzare la monotonia, si intrattengono gli ospiti e gli sposi con filastrocca in rima -inventata apposta per sfottere gli sposi recitata da due amici- e canzone su melodia nota-possibilmente la canzone d'amore degli sposi- ma con le parole modificate ad hoc.
Per accendere i cori e coinvolgere tutti, si preparano inoltre due cartelli (con relative palette) con le scritte BACIO e APPLAUSI.

4. La giornata si conclude -finalmente- con gli scherzi a casa degli sposi: coriandoli nelle tazze del servizio buono (un'amica ne ha trovati alcuni dopo quasi un anno), pesce rosso nella vasca da bagno (attenzione ad alpini ubriachi... uno, in condizioni pietose, l'ha addirittura mangiato!), bicchierini da svuotare per terra, pellicola sul wc, ...

Avvertenze: alla fine della giornata sarete stanchi morti e vi ripeterete che non lo farete mai più.
Già.
:(

Ed ora una sfilate delle mie mises... chi l'ha detto che tra il bianco e il nero c'è solo un grigio?!?


Elisa e Filippo, 30 maggio 09.



Claudia e Mario, 25 Luglio 09.



Lisa e Diego, 30 Luglio 09.


Micaela e Roberto, 7 Agosto 09.

Irene e Alessandro, 29 Agosto 09.

5 commenti:

uazzi ha detto...

Io ne ho fatti due... e per fortuna erano due matrimoni a cui non mi ero rischiesto organizzare scherzi!!!! Odio.
Soprattutto perchè mi conosco e non riesco a far smettere il cervello di lavorare. hihihi.

Bacione camp!

Anonimo ha detto...

Io una cosa del genere la scriverei sul curriculum camp.. non credo riuscirei a sopportarne piu' di un paio..

Giorgio

Campanellino ha detto...

ahahah gio! che ridere =) quasi quasi lo faccio!!!

amanda ha detto...

Adorei o teu blog!!
e esses looks estão lindos demais.
quem foi que disse que o cinza vive só entre o branco e o preto
?
beijos

Campanellino ha detto...

Ohhhhh!! ho un pubblico internazionale!!
mi serve però un corso di portoghese ;)